Carola S. – USA

youabroad opinioni carola 2

Ciao! Mi chiamo Carola.
Sono nata a Genova il 16 gennaio 1997.
Vivo a Chiavari, in provincia di Genova, e frequento il Liceo Classico Marconi Delpino a Chiavari.

YouAbroad opinioni CarolaIl mio Exchange Year in America

Negli Stati Uniti ho frequentato il senior year (il quarto e ultimo anno dell’high school) all’Hopkinton High School in Hopkinton, MA. Ho vissuto all’estero per dieci mesi come exchange student e sono partita ad Agosto 2014 e tornata in Italia a Giugno 2015. La mia host family, che viveva in Hopkinton, era composta da cinque componenti: Jackie, la mia host mum, di 33 anni; Luke, il mio host dad, di 34 anni; Kat, Angi e Alix, le mie host sisters, rispettivamente di 15, 12 e 9 anni.

Perchè ho deciso di partire

Ho deciso di partire per l’estero perché ho sempre voluto vivere in un luogo all’infuori dell’Italia per ampliare i miei orizzonti e poter sperimentare in prima persona una realtà diversa da quella mia quotidiana di Chiavari da ogni punto di vista (affettivo, scolastico, sportivo, ecc.).

Partire, lasciare genitori, famiglia e amici, andare in un posto sconosciuto in cui non conoscevo nessuno, nemmeno chi mi ospitava, erano le cose che mi preoccupavano di più, paure che però ne sono valse la pena di provare.

La mia host family mi ha accolto benissimo, non potevo chiedere di meglio, davvero. Erano giovani, simpatici, attivi, divertenti, si fidavano di me. Poi ho anche legato tantissimo con i genitori della mia host mum, erano dei ‘nonni’ affettuosi, sorridenti, anche loro sempre in movimento. Sono stata molto fortunata.

youabroad opinioni carola 2Com’è la scuola americana

Il liceo negli Stati Uniti, a mio papere, è molto meglio di quello italiano. Puoi scegliere alcune materie da seguire: bisognava per forza seguire un corso di inglese, storia, scienze e matematica ogni semestre; ho dovuto seguire U.S. History e American Literature perché ho scelto di prendere il diploma americano, con la Graduation Ceremony a Giugno 2015; per il resto ho scelto di seguire AP Chemistry, la mia passione, Digital Photography, Honors Creative Writing e altre, amandole tutte).

Puoi scegliere anche la difficoltà del corso (CP, Honors, AP), cosa che agevola molto perché, se vuoi, puoi studiare seriamente in classi con studenti che vogliono imparare in un ambiente altrettanto serio. Infine si seguono meno materie (6/7 negli Stati Uniti contro le 12 nel mio Liceo Classico), ma questo è un vantaggio perché avevo lezione di ogni materia quasi ogni giorno e gli argomenti che venivano spiegati e studiati erano molto di più. Poi i professori erano tutti competenti ed erano tuoi amici: ti aiutavano, stando a scuola tempo in più, rispondevano sempre alle tue email, ti rifacevano fare un test o un quiz se andava male.

youabroad opinioni carola 3

Cosa mi porto dietro da questa esperienza

Questa esperienza mi è piaciuta molto perché ho studiato cose che in Italia nella mia scuola non avrei studiato oppure avrei fatto male, ho conosciuto molte persone, fatto molte amicizie, specialmente con una ragazza, diventando migliori amiche, ho provato attività nuove (Sky Zone, apple picking, the corn maze, Thanksgiving, il Prom, ecc.), e ho imparato meglio l’inglese, cosa di cui sono immensamente felice: è una soddisfazione parlarlo, capirlo e leggerlo senza problemi.

In questa esperienza mi si è aperta molto la mente e il mio carattere è un po’ cambiato: sono diventata più aperta, espansiva e sarcastica, e di ciò sono molto contenta.

A chi vorrebbe partire per un’esperienza simile alla mia consiglierei di prendere sempre l’iniziativa se si vuole fare qualcosa, di non aver paura di chiedere, di ripetere qualcosa che non si è capito e di non preoccuparsi troppo per la scuola e la lingua, verrà tutto molto naturale.

La mia opinione su YouAbroad

Consiglierei YouAbroad perché sono stati tutti molto efficienti, facendo un buon lavoro, e si sono sempre mantenuti costantemente in contatto con me. Poi si sono sempre dimostrati disponibile per qualsiasi cosa.

 

Insomma, se hai deciso di studiare all’estero, divertiti e non preoccuparti: andrà tutto per il meglio e, se hai qualche difficoltà, ricordarti che ci sarà sempre qualcuno a sostenerti.

Seize the day!