Alberto N. – Canada

studiare in canada

Ciao a tutti! Mi chiamo Alberto.
Sono nato nel 1997 a Torino.
Vivo a Torino e frequento il Liceo Scientifico Valsalice.
Studiare in Canada per 5 mesi è stata un’esperienza fantastica!

studiare in canada commeti alberto
Studiare in Canada: Il mio Semestre Scolastico all’Estero

Sono partito per un Semestre Scolastico in Canada il 30 gennaio 2015 e sono tornato in Italia a giugno dello stesso anno. In Canada ho frequentato la Carson Graham Secondary School, North Vancouver North Vancouver, British Columbia.

Perchè ho deciso di studiare in Canada

Ho deciso di studiare in Canada per diverse ragioni: non una in particolare… più che altro un insieme di cose. C’era la questione della lingua inglese, ma alla fine era il meno: in Inglese me la cavavo già prima, e mi è sempre piaciuto parlarlo; per dirla breve, ho scelto di partire per l’esperienza in sé: la voglia di scoprire questa città, Vancouver, che non avevo mai visitato prima; l’idea di essere libero e “padrone della mia vita” per cinque mesi… Ero curioso.

Il consiglio che posso dare è di vivere le ultime settimane prima della partenza nel modo più sereno possibile: godetevi questi ultimi giorni con gli amici, approfittatene per fare le cose che magari non potrete più fare una volta “oltre l’oceano”, e non scordatevi della famiglia… alla fine vi mancheranno anche i vostri genitori!

La mia famiglia ospitante canadese

Quando sono arrivato dalla mia host family ero più interessato a scrutare le persone che mi sono ritrovato davanti che altro: dopo averle viste solo in foto, non vedevo l’ora di conoscerle dal vivo! Sono stati da subito gentilissimi con me, e io mi sono mostrato da subito aperto e disponibile; così come lo è per noi, anche per loro il nostro arrivo è tutta una scoperta.

(Piccolo consiglio spassionato: quando arriverete, stanchi, stressati per il lungo viaggio, dopo magari ore di attesa all’Immigration, sappiate che è più che normale se rimarrete delusi da sistemazione/casa/…: aspettate di essere sani e riposati e vedrete che sarà tutto fantastico!)

 

commenti youabroad alberto 2Com’è la Scuola Canadese

La scuola canadese è estremamente diversa da quella italiana. Di sicuro vi colpirà come struttura: dopo infanzia e adolescenza passata a guardare telefilm americani, finalmente vi ritrovate immersi in un high school come si deve, con tanto di armadietti e tutte quelle cose fighe che potete sognare.

Parlando seriamente, il sistema scolastico canadese è diverso dal nostro proprio come obiettivi: se da noi puntano a darti una educazione prefissata, volta a permetterti di avere quella “cultura generale” famosa per farti arrivare al momento di scegliere un’università senza la minima idea di dove andare, in Canada, invece, puntano a permetterti di scegliere il tuo percorso di studi (ndr. i corsi che frequenti li scegli tu), portandoti poi a riscoprire i tuoi talenti e le tue passioni per un futuro impiego lavorativo dopo l’università.

Ma a parte queste nozioni che possono essere pallose, giusto per dire alcune differenze… Troverete gli insegnanti infinitamente più aperti, disponibili, e… giovani (perché è importante); niente più ore infinite di spiegazioni: è tutto molto più interattivo, e i prof. a volte sembrano dei veri e propri intrattenitori; cosa che a me a stupito più di tutte: il Wi-Fi libero (funzionante) a scuola, con gli studenti forniti di un account che gli permette di accedere a ampie risorse online.

commenti youabroad alberto 3

Cosa mi porto dietro da questa esperienza in Canada

Questa esperienza mi ha insegnato tanto; eppure è difficile da spiegare. Quest’avventura è un qualcosa che ti porti dentro: alla fine ognuno si porterà un ricordo di Vancouver (o qualsiasi altra città dove vogliate andare) diverso da quello degli altri. Io posso dire di essere cresciuto; maturato, sì, – ma maturo lo ero già –; più che altro essere un exchange student ti permette di allargare i tuoi orizzonti: non avrai mai più la stessa mentalità di prima, ti ritroverai con un bagaglio immenso di esperienze tutte e solo tue, vedrai il mondo (e la stessa città dove vivi) con occhi profondamente diversi, e non dico di rifiuto, no: saprai apprezzare anche quanto magari prima davi per scontato. Partire per l’ignoto di permette di vincere la paura, appunto, dello sconosciuto, ma anche a riscoprire e ad apprezzare ciò che uno ha, ciò che uno è. Vancouver, la mia Vancouver, è stata la migliore esperienza della mia vita, e me la porterò sempre dietro.

Cosa ho imparato da questa esperienza

Ho imparato innanzitutto ad accontentarmi: vivendo in una famiglia che non è la tua devi saperti adattare, e magari ti mancherà persino la cucina della mamma (non so voi, ma mia mamma non è una gran cuoca). Ho imparato a presentarmi per quello che sono, senza farmi troppi problemi su quello che gli altri possono pensare di me: quando ti inserisci in una scuola dove non conosci nessuno, è l’unico modo per vivere tutto al meglio ed essere sereno con te stesso. Ho imparato a prendermi meno sul serio, grazie ad un caro amico tedesco che passava le ore a scherzare sui miei difetti… mi ha aiutato tantissimo. Ho imparato e sono cambiato un sacco, forse devo ancora rendermi conto della maggior parte dei cambiamenti che ho subito, ma posso dirvi una cosa: sarà quasi deprimente quando dopo essere tornati vedrete come le persone attorno a voi saranno praticamente uguali a come le avete lasciate… Risultato: i miei più grandi amici non sono a Torino, ora, ma in giro per il mondo… il che è una figata.

La mia opinione su YouAbroad

Consiglierei YouAbroad perché è un’agenzia estremamente seria, con gente preparata ed affidabile. Anche vedendo le esperienze vissute da amici che si sono affidati ad altre associazioni, posso confermare che YouAbroad sia la scelta migliore: io mi sono trovato benissimo e non ho mai riscontrato alcun problema; in ogni caso YouAbroad è sempre disponibile in caso di necessità.

Altro aspetto notevole, che non credo molte altre agenzie abbiano, è il fatto che il personale di YouAbroad abbia degli orizzonti più aperti: non si ferma solo ed esclusivamente agli scambi durante il Liceo e alla Quarta Liceo all’estero, ma è anche disposta ad aiutare gli studenti nel processo di una futura università all’estero, avviando a quello che poi sarà il College Application process, grazie anche alla partnership con ottime agenzie specializzate nella preparazione ai test universitari.